I proprietari della cava “Galleria Ravaccione” usano definire con il termine straordinario la tipologia unica di marmo da loro estratto. Siamo sulle montagne di Carrara, all’interno di una camera di oltre 24.000 mc, dove la temperatura costante si aggira intorno ai 14-16°.

Nasce così l’idea di portare all’inteno dei pupitres dove produrre un metodo classico unico nel suo genere. La couvée è composta da vitigni autoctoni come vermentino e albarola, la sosta sui lieviti è di 60 mesi e il remuage viene svolto rigorosamente a mano.

Anche il confezionamento è unico: L’etichetta è in rame, sul collo della bottiglia viene appoggiato un filo da taglio per il marmo, con perle, e la bottiglia è cosparsa di marmettola (polvere di marmo).

Purtroppo ad oggi sono presenti solamente 100 bottiglie, ma mi auguro di vedere presto una produzione maggiore, vista la particolarità ed unicità di questo metodo classico e magari avere il privilegio di poterlo degustare, convinto che non ne resterei assolutamente deluso !


Marco Germani

Sommelier e Degustatore Ufficiale AIS, ideatore e proprietario di questo blog, collaboro con le principali agenzie di comunicazione food and wine italiane. Scrivere recensioni è la cosa che amo maggiormente, in un calice di vino ci sono i sogni, le speranze, i sacrifici e il grande lavoro dei produttori, ognuno è una storia a se che merita sempre di essere raccontata.

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.